“A Cagliari le erbacce soffocano le tombe dei caduti italiani a San Michele, questo è il rispetto per i nostri eroi?”

Lo sdegno e la rabbia di Riccardo Piras, sottuficiale dell’Aeronautica: “Le croci delle tombe del sacrario militare sovrastate dalle erbacce, mi chiedo: i morti e i loro cari ancora in vita meritano questo? A pochi metri riposano i tedeschi e gli inglesi, lì è tutto perfetto”

Erbacce e incuria al cimitero cagliaritano di San Michele a Cagliari, nel sacrario che ospita le tombe, interrate, dei militari italiani caduti in guerra. La denuncia arriva da Riccardo Piras, sottufficiale dell’Aeronautica militare. I suoi genitori sono sardi, lui però è nato nel Lazio ma si sente legatissimo alla nostra terra. Ecco, di seguito, la sua lettera-denuncia. “Sono un sottufficiale dell’Aeronautica militare, emigrato nel Lazio. Ogni mese, però vengo qua a Cagliari, e ne approfitto per un giro ai miei cari,presso i cimiteri di Bonaria e San Michele. Stamattina, la scena che mi si è presentata davanti agli occhi, è quella che viene mostrata nella fotografia che ho scattato”.

“Le croci delle tombe dei nostri caduti sovrastate dalle erbacce. Mi chiedo, se quei poveri caduti hanno meritato questo. Mi chiedo se le loro famiglie hanno meritato questo. Qualche metro più avanti, lo stesso sacrario, che ospita i caduti tedeschi e inglesi: perfetto. Perchè?”.


In questo articolo: