A Cagliari gli europei di judo per ipovedenti, l’assessore Chessa: “Turismo sportivo ai massimi livelli”

L’assessore Chessa: “Da tempo abbiamo individuato gli eventi sportivi di livello nazionale e internazionale come opportunità per destagionalizzare i flussi turistici e allungare la stagione”

“Da tempo abbiamo individuato gli eventi sportivi di livello nazionale e internazionale come opportunità per destagionalizzare i flussi turistici e allungare la stagione. Il turismo sportivo non era mai stato considerato a questi livelli e si cominciano a vedere i frutti di questa programmazione, che non si è interrotta neanche durante l’emergenza sanitaria, promuovendo la Sardegna come Isola dello sport”. Lo ha detto l’assessore regionale del Turismo, Gianni Chessa, durante la presentazione del campionato europeo di judo per paralimpici ipovedenti e ciechi, che si svolgerà a Cagliari dal 2 al 4 settembre.

“In questo progetto – ha aggiunto l’assessore Chessa – si inserisce anche il campionato europeo di judo, che rappresenta un evento di indubbia qualità con 22 nazioni iscritte. Anche queste manifestazioni possono contribuire alla ripresa economica, se consideriamo che circa 350 persone alloggeranno nell’Isola per cinque/sei notti. Un beneficio per l’intero territorio”.


In questo articolo: