“Zitto marocchino di m…”, insulti al calciatore della Juve Benatia

Razzismo in diretta, vittima il calciatore marocchino della Juventus, Mehdi Benatia. È successo nel dopo partita del derby fra Juventus e Torino durante l'intervista con Raidue



Ancora un episodio di razzismo. Imbarazzo in studio durante la diretta televisiva “Calcio Champagne” su Raidue. Al termine del derby fra Juventus e Torino, Mehdi Benatia si trovava in zona mista per rispondere alle domande. Il difensore bianconero – mentre era in procinto di rispondere a un intervento con tanto di auricolare – a un certo punto si è bloccato: «Chi sta parlando dietro? Ho sentito qualcosa… chi ha parlato?». Stando alla “Gazzetta dello Sport”, qualcuno avrebbe detto al giocatore: «Cosa sono queste stronzate? Stai zitto marocchino di merda». In studio è poi regnato l’imbarazzo e in diversi hanno preso la parola per giustificare questo gesto: «Non sappiamo, nessuno di noi ha parlato» e «Penso che ci siano dei problemi tecnici, delle interferenze, e a questo punto è meglio interrompere il collegamento»… e l’intervista è, ovviamente, subito finita! I personaggi esposti all’opinione pubblica, secondo Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, devono mantenere un comportamento esemplare specie quando si tratta di opinioni che fomentano anche implicitamente sentimenti di disuguaglianza e quindi è corretto che siano puniti quando tengono questi comportamenti.

Ultima modifica: 28 giugno 2017

In questo articolo