Villasimius, beccati a rubare sabbia nell’Area Marina protetta: scatta la multa

Due persone colte in flagrante mentre depredavano la spiaggia a Villasimius. Ma non solo anche due turisti sono stati fermati in aeroporto a Elmas col "souvenir": multe salatissime fino a 3mila euro



Ancora furti di sabbia dalle spiagge sarde. Sono stati colti in flagrante dalla forestale due persone nell’area Marina Protetta a Villasimius. Erano intente a portarla via  in barba ogni regola di civiltà oltre che di legge.  Ma non solo: all’aeroporto di Elmas anche altre due turisti slovacchi e italiani sono finiti nei guai intenti a partire col “souvenir”. I quattro rischiano una multa che va da 500 ai 3 mila euro.

Le attività del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale, compresi i controlli  aeroportuali, saranno  eseguite per tutto il periodo estivo, mantenendo priorità per la prevenzione e lotta contro la piaga degli incendi. Gli agenti pregano  turisti e residenti a comportamenti più rispettosi dei delicati ecosistemi delle spiagge. Gli illeciti possono essere segnalati al numero di emergenza 1515.

Ultima modifica: 11 luglio 2018

In questo articolo