Successo Asinara Trekkin’ Jazz: in centinaia per scoprire l’isola e ascoltare la Funky Jazz Orkestra

Alla scoperta del mare e della natura dell'isola dell'Asinara, accompagnati dalle note della Funky Jazz Orkestra di Berchidda e dalle guide esclusive del Parco



Alla scoperta del mare e della natura dell’isola dell’Asinara, accompagnati dalle note della Funky Jazz Orkestra di Berchidda e dalle guide esclusive del Parco. Centinaia i visitatori arrivati da ogni parte della Sardegna, ma anche da Roma, Torino, Milano, Cuneo e persino dall’Inghilterra, per partecipare al primo¬†Asinara Trekkin’ Jazz, evento della Giornata internazionale del jazz promossa dall’Unesco, sostenuto dal Comune di Porto Torres e realizzato da Time in Jazz, Tirias ed Escurs√¨, in collaborazione con il Parco nazionale dell’Asinara.

Ha viaggiato a¬†pieno carico¬†ieri mattina¬†il traghetto partito da Porto Torres¬†e approdato a Cala Reale. Dopo¬†la consegna di gadget,¬†poster dell’Asinara e brochure informative¬†sui monumenti e sul patrimonio culturale di Porto Torres,¬†√® cominciato il percorso¬†del trekking¬†lungo il sentiero costiero. I partecipanti hanno attraversato il ponticello sul mare di Campu Perdu, proseguendo per l’Ossario e facendo ritorno¬†a¬†Cala Reale,¬†accompagnati da diverse Guide esclusive del Parco che hanno illustrato le peculiarit√†¬†della flora e della faunadell’isola. Nel pomeriggio¬†si sono aperte le porte del¬†Centro di recupero degli animali marini,¬†della Casa del Parco e¬†della chiesetta austroungarica. Ma¬†oltre alle passeggiate e allepreziose informazioni¬†acquisite lungo il cammino, l’esperienza si¬†√® arricchita di un lungo segmento musicale:¬†i¬†partecipanti sono stati accompagnati¬†dalla¬†Funky Jazz Orkestra di Berchidda¬†diretta da Antonio Meloni. I musicisti hanno proposto¬†a pi√Ļ riprese¬†un repertorio dallo swing al blues, dal funky alla musica da film, ma hanno trovato spazio anche arrangiamenti di musica leggera italiana e straniera, musica tradizionale della Sardegna fino ai pezzi di musica originale, composti in gran parte dallo stesso direttore del gruppo.¬†Tanti anche i curiosi presenti ieri sull’isola che hanno potuto assistere ad alcune delle esibizioni dell’orchestra viaggiante.¬†¬ęQuesto progetto ha dato modo di promuovere l’Asinara anche a livello nazionale e internazionale, grazie al patrocinio dell’Unesco e¬†a¬†un format consolidato come Time in Jazz¬Ľ,¬†sottolinea l’Assessora alla Cultura, Alessandra Vetrano.¬†¬ę√ą stato un evento che ha coniugato perfettamente natura e musica, in maniera giusta e moderata, senza mai esagerare. Tra i partecipanti la maggior parte non¬†aveva mai visto¬†l’Asinara: la localit√† di Cala Reale si √® rivelata per loro una bella scoperta. Ne parleranno ai conoscenti,¬†forse la rivisiteranno. √ą evidente,¬†quindi,¬†che gli eventi,¬†dal lancio alla chiusura, diventano¬†un momento di promozione spontanea dell‚ÄôAsinara,¬†dove l’organizzazione,¬†oggi come in passato, richiede sforzi maggiori,¬†sia economici che logistici,¬†per la natura stessa dell‚Äôisola.¬†Ma l‘Asinara fa parte del territorio del Comune di Porto Torres¬†e¬†se √© utile incentivare eventi in citt√†, lo √© altrettanto farlo¬†nel territorio del Parco, per potenziare quell’immagine di Porto Torres citt√† turistica¬†a tutto tondo¬†che stiamo cercando di alimentare in ogni nostra azione¬†e che siamo sicuri si rafforzer√† anche in occasione di Monumenti Aperti, in programma per la prima volta nel borgo di Cala d’Oliva il prossimo 13 maggio.¬†Ringrazio l’Ente Parco per il supporto e il team di Escurs√¨ per la cura della parte organizzativa¬†dell’evento che si √® svolto ieri. Siamo entrati nella rete di Jazz Island for Unesco, assieme ad altri centri¬†di rilievo culturale della Sardegna, come Alghero, Nuoro, Barumini e Tavolara ‚Äď conclude l’Assessora Vetrano ‚Äď e la partnership con Time In Jazz potrebbe essere il preludio di una collaborazione da ripetere anche nel territorio cittadino¬Ľ

Ultima modifica: 30 aprile 2018

In questo articolo