Surf, il cagliaritano Matteo Calatri in gara in Portogallo

Matteo Calatri, 14 anni, surfista cagliaritano, affronterà tra qualche giorno un’importante competizione sulle onde di Costa de Caparica, in Portogallo

Autore: Redazione Casteddu Online il 06/04/2017 10:39



Surf, il cagliaritano Matteo Calatri in gara in Portogallo

È la sua prima vera gara tra professionisti, ed è deciso a spingere l’acceleratore al massimo, per mostrare ai colleghi europei di che pasta è fatto. Matteo Calatri, 14 anni, surfista cagliaritano, affronterà tra qualche giorno un’importante competizione sulle onde di Costa de Caparica, in Portogallo.

Il contest si chiama Costa de Caparica Junior Pro, si svolge tra il 10 e il 15 aprile ed è valido per il tour professionistico organizzato dalla WSL, la World surf league. Una gara impegnativa, dove partecipano i migliori atleti juniores europei, tra cui i fortissimi francesi e gli stessi padroni di casa portoghesi. Non per questo Matteo Calatri, classe 2002 e vicecampione italiano under 14, parte demoralizzato. Anche perché nell’ultimo anno la sua crescita agonistica è stata evidente. L’inverno speso a incastrare gli impegni scolastici e i viaggi (l’ultimo a Lanzarote, alle Isole Canarie, per un’intensa settimana di allenamenti insieme al coach Nicola Bresciani) ha lasciato il segno.

“Sono molto contento di partecipare a questa gara – ha spiegato Matteo, a poche ore dalla partenza – è il mio primo vero contest a livello internazionale. Ci saranno tutti i più forti surfisti under 18 europei e non vedo l’ora di potermi misurare con loro”.

Calatri sulle onde della spiaggia di Costa de Caparica, situata a poca distanza dalla capitale Lisbona, dovrà difendersi con le unghie e con i denti dall’agguerrita concorrenza continentale. L’anno scorso trionfò il francese Thomas Debierre, secondo l’atleta locale Luis Perloiro, che vide sfumare il gradino più alto del podio per un solo punto. “Non mi aspetto un grosso risultato – ha proseguito Calatri – ma ci metterò tutto il mio impegno, ma soprattutto farò tesoro di questa prima esperienza per migliorare il mio livello e apprendere importanti insegnamenti a livello agonistico”.

Matteo, atleta di punta dell’associazione sportiva Wipeout BoardClub, tornerà poi in Sardegna per terminare l’anno scolastico, ma una volta suonata l’ultima campanella seguirà diverse gare del tour professionistico europeo. Nel mirino ci sono le tappe di Espinho (Portogallo), Sopelana (Spagna) e Teguise (Isole Canarie, Spagna).





TAGS:  surf   calatri