Sestu, ruba il cellulare di una mamma in tabaccheria: “Riportalo o ti denuncio, sappiamo chi sei”

L’autrice del gesto sarebbe stata incastrata dalle telecamere. Il telefono ha un valore economico inferiore ai 100 euro, ma contiene foto dal valore affettivo



di Vanessa Usai

Avrebbe rubato un cellulare in una tabaccheria di Sestu, ma le telecamere l’avrebbero già incastrata. “Sappiamo già chi sei, se ti è rimasto un briciolo di dignità riporta il cellulare in via Dante 17 o entro questo pomeriggio vado a denunciarti”, scrive C.M., figlia della proprietaria del telefono, in un post nella pagina Facebook ‘Tutti gli abitanti di Sestu’.

Giustizia sommaria fai da te insomma, in cui la giuria, inflessibile, è composta dal popolo del web, che all’unisono inveisce contro l’autrice del presunto furto.

Il fatto sarebbe avvenuto ieri intorno alle 3 del pomeriggio. La rabbia manifestata dalla giovane sarebbe dovuta non tanto al valore del dispositivo, che costerebbe meno di 100 euro, quanto al fatto che nello stesso, di proprietà della madre, sarebbero presenti numerose fotografie dal valore affettivo, e in particolare quelle della nonna. “Proprio a mia madre poi, che quando ha trovato dei soldi fuori dalle poste ha fatto di tutto per restituirli alla proprietaria”, si sfoga la figlia in risposta a un commento.

Il post si conclude con un “Brutta miserabile”, rivelando che dietro il gesto ci celerebbe una persona di sesso femminile.

Ultima modifica: 24 maggio 2018

In questo articolo