Sestu, Paola Secci verso le elezioni: “Ora cambiamo questo paese”

Sestu, si presenta la candidata del centrodestra



Si scalda la volata elettorale a Sestu. Giovedì Maria Paola Secci ha presentato alla cittadinanza la sua candidatura a Sindaco di Sestu. Diverse centinaia di persone gremivano l’Aula consiliare oltre il massimo della sua capienza. Le bandiere dei Riformatori (il partito di Paola Secci) sventolavano alte annunciando ai passanti l’evento, e cori d’incoraggiamento intonavano un “Viva Paola!” come da anni non accadeva. Sestu, infatti, vede la giunta Pili uscente dopo dieci di amministrazione che non ha saputo fare il bene del paese, secondo quanto affermato da tutti e tre gli schieramenti sostenenti Paola Secci.
La coalizione formata da Riformatori Sardi, il maggior partito Sestu, Forza Italia, e Crescere Insieme per Sestu, ha ribadito la necessità di andare “Punto e a capo”, ovvero rompere con questa “politica del non fare”, e dare un nuovo volto al paese,
così che tutti i suoi abitanti vengano equamente rappresentati e supportati. La partecipazione attiva dei cittadini è la chiave di svolta per il rinnovamento di Sestu; ascoltare le reali esigenze della popolazione diventa dunque la priorità massima. E’ per questo motivo che la coalizione ha operato una trasformazione senza precedenti, proponendo tutte figure giovani e nuove, persone competenti che si dedichino interamente al benessere della comunità.
I consiglieri Eliseo Zanda, Massimiliano Bullitta, seguiti dall’On. Michele Cossa e Alberto Randazzo, hanno confermato come le possibilità si riducano effettivamente a due: o cambiare con Paola Secci, o proseguire con la candidata del centro sinistra
palesemente erede dell’attuale amministrazione, che per queste elezioni ha stretto alleanze di convenienza con esponenti della destra ed epurati di altri schieramenti. “Perche’ dunque continuare a stare male?- dice Paola Secci- la mancanza di ascolto dei bisogni dei cittadini, l’inadeguatezza della viabilità e l’assenza di opere pubbliche necessarie, il mancato supporto ai giovani, a disabili e anziani, e alle donne, insomma la carenza di progettualità dell’amministrazione uscente, rappresentano i punti chiave per il cambiamento. La nostra coalizione crede fermamente in una politica ringiovanita piena di energie che si metta al passo con i cittadini, e che alla pari, ascolti e tenga conto di ciò che serve fare per rendere tutti piu’ felici. Felicità significa benessere, e quando c’e’ benessere tutti vivono meglio”. 

Ultima modifica: 22 giugno 2017

In questo articolo