Selargius, paura in via San Marco: “I pini rischiano di crollarci addosso”

"Questi pini pendenti, alti oltre venti metri, rischiano di crollare da un momento all'altro - spiega Carlo Desogus - con grande pericolo per le case vicine  e per i cittadini. Le autorità locali sono state numerose volte avvertite ma ancora nessun intervento"



Intimoriscono assai i lunghi e numerosi pini che costeggiano alcune vie del centro abitato di Selargius. Più volte segnalati alle autorità competenti, in seguito agli avvenimenti accaduti in tutta l’isola e non solo a causa del maltempo, ora preoccupano ancor di più. Due, in particolare, le vie “a rischio” segnalate dagli abitanti. Via San Marco e via Della Resistenza angolo via Mosca. “Questi pini pendenti, alti oltre venti metri, rischiano di crollare da un momento all’altro – spiega Carlo Desogus – con grande pericolo per le case vicine  e per i cittadini. Le autorità locali sono state numerose volte avvertite – spiega un cittadino – ma ancora nessun intervento”. Non solo. Situazione pressoché analoga in via Della Resistenza angolo via Mosca. Stesso problema per gli altissimi pini ormai sui venti metri a ridosso delle case a schiera di via Della Resistenza angolo via Mosca. “indeboliti dai lavori sui marciapiedi che ne hanno tranciato le radici più profonde, oscillano paurosamente lanciando pigne, cumuli di aghi di pino che intasano continuamente cortili e caditoie; da non trascurare la polverina gialla che, per parecchi mesi all’anno assieme alla loro resina, costringe a tenere le finestre chiuse rendendo problematico anche il semplice stendere il bucato. Segnalazione fatta  con firme di diverse famiglie preoccupate, depositata al protocollo da qualche anno, risposta zero”.

Ultima modifica: 8 novembre 2018

In questo articolo