Se Zedda vince alla Regione, Luisa Anna Marras sindaco per un anno: il voto dei cagliaritani conta così poco?

"Si sarebbe di fronte ad un atteggiamento che la Città non meriterebbe, in quanto sarebbe governata, in tal caso, da soggetti non eletti democraticamente. Oltretutto, un comportamento del genere, è facile prevederlo, avrebbe conseguenze negative sul piano sociale ed economico". L'opinione di Marcello Roberto Marchi: cosa ne pensate?



Non mi dimetto da Sindaco per la Regione. In caso di vittoria, dice Massimo Zedda, la Città sarà guidata sino al 2020 dal Vice Sindaco Luisa Anna Marras. Credo che non sia proprio così giusto, perchè ci sono non solo alchimie politiche, ma precisi obblighi giuridici che impongono di tornare nei tempi tecnici previsti a scelte democratiche e non autoritarie. Caso contrario, oltre a rischi che la legge contempla, si sarebbe di fronte ad un atteggiamento che la Città non meriterebbe, in quanto sarebbe governata, in tal caso, da soggetti non
eletti democraticamente. Oltretutto, un comportamento del genere, è facile prevederlo, avrebbe conseguenze negative sul piano sociale ed economico, non solo su
quello politico, in quanto si porterebbe appresso prevedibili polemiche al veleno, che sono sulla porta di casa.
Saggezza vorrebbe che la campagna elettorale, già abbastanza complicata , non mettesse a rischio anche la tenuta delle istituzioni locali, che si è voluto coinvolgere
con le liste di Sindaci, che devono interessarsi della quotidianità della vita delle famiglie , soprattutto del lavoro e dell’occupazione nei singoli territori.
Marcello Roberto Marchi

Ultima modifica: 6 dicembre 2018

In questo articolo