Sardegna, sblocco turn over del personale ATS: ok dalla giunta

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore della Sanità, Luigi Arru, ha sbloccato il turn over del personale dell’Azienda per la Tutela della Salute. Con la delibera approvata oggi l’Ats potrà assumere, fermo restando il blocco totale del turnover per le figure amministrative e tecniche



La Giunta regionale, su proposta dell’assessore della Sanità, Luigi Arru, ha sbloccato il turn over del personale dell’Azienda per la Tutela della Salute. Con la delibera approvata oggi l’Ats potrà assumere, fermo restando il blocco totale del turnover per le figure amministrative e tecniche.

ARRU. “La scelta di bloccare il reclutamento del personale – spiega l’assessore – è stata sofferta ma necessaria, considerata la situazione dei conti nel 2015. Il blocco del turnover ha fermato la crescita della spesa per il personale ed oggi l’Ats è arrivata ad un risparmio di circa 5 milioni di euro”.

SITUAZIONE ATTUALE. Attualmente il blocco del turnover prevede che il direttore generale possa sostituire il 66% delle diverse figure professionali del personale mancante dell’anno precedente, cioè abbia un vincolo non solo legato alla riduzione della spesa, ma alla sostituzione al 66% delle diverse figure professionali (medici, infermieri, oss, veterinari, etc.).

COME CAMBIA. Con la delibera di sblocco approvata questo pomeriggio, l’Ats può decidere quali figure professionali assumere, mantenendo il vincolo di bilancio assegnato dalla Giunta, ma con una maggiore flessibilità.

RISULTATI. “Se oggi siamo arrivati a questo risultato – afferma ancora Arru – è perché sono stati messi in campo, in questi anni, atti di programmazione indispensabili, come l’accorpamento delle Asl, la riforma della Rete ospedaliera e l’Atto aziendale dell’Ats”.

 

Ultima modifica: 13 febbraio 2018


SEGNALACI UNA NEWS AL 380 747 6085

In questo articolo