San Sperate piange Cenzo: “L’uomo gentile che sapeva ascoltare”

La scomparsa di Cenzo, un uomo molto conosciuto e stimato a San Sperate, commuove un intero paese unito nelle condoglianze. Molto bello il ricordo scritto oggi dal sindaco Enrico Collu: “Quei modi sempre gentili, a volte garbatamente dissenzienti. Quando non eri d’accordo su una cosa...



La scomparsa di Cenzo, un uomo molto conosciuto e stimato a San Sperate, commuove un intero paese unito nelle condoglianze. Molto bello il ricordo scritto oggi dal sindaco Enrico Collu: “Quei modi sempre gentili, a volte garbatamente dissenzienti. Quando non eri d’accordo su una cosa chinavi il capo e scuotevi leggermente la testa. Non alzavi mai la voce, valutavi le opinioni diverse anche se non era facile convincerti del contrario. Sapevi ascoltare.
Amavi San Sperate, la sua gente sopratutto la sua storia. Quante cose hai scoperto, chissĂ  quante ancora ti intrigavano e avresti voluto studiare e documentare.
Non ricordo quando ti ho conosciuto, la prima volta che ci siamo incontrati… è come se ti conoscessi da sempre.
Mi mancherai Cenzo, mi mancheranno i nostri confronti, quando mi invitavi a casa tua per un caffè, le collaborazioni magari per un articolo su Orticedrus come ogni tanto capitava.
Mi mancheranno sopratutto i tuoi modi garbati ed educati in un mondo che ha tanto bisogno di persone come te.
Buon viaggio Cenzo ovunque tu ora stia andando.
Condoglianze a tutti i suoi cari, vi siamo vicini in questo difficile momento”. 

Ultima modifica: 6 dicembre 2017

In questo articolo