Riccardo e Manuela, l’amore finisce nel sangue: lui muore, lei in coma

La drammatica vicenda avvenuta a Cagliari. La storia di un amore bellissimo che sfocia in tragedia: una lite nei parcheggi dello stadio, lui la colpisce al volto, lei finisce in coma. Lui muore dopo un tragico volo dal cavalcavia



Un amore folle, che durava da tanti anni, che scaturisce in una tragedia. Lui Riccardo, 26 anni. Lei Manuela, 25 anni. Fidanzati da tanto tempo, ora con un tragico epilogo. Riccardo Madau è morto nella notte dopo una lite avvenuta forse per motivi di gelosia proprio con la fidanzata: si è lanciato dal cavalcavia nei pressi dello stadio Sant’Elia, è morto dopo un volo nel vuoto. Lei, Manuela Picci, 25 anni di Assemini, è grave, ricoverata in Rianimazione: è stata a quanto pare picchiata dal ragazzo nei parcheggi dello stadio, colpita al volto, cadendo per terra. La ragazza si trova in coma, in condizioni molto gravi, al Brotzu.

E lui forse credendo di averla uccisa si è tolto la vita. I carabinieri che indagano sulla vicenda pensano dunque all’omicidio suicidio. La coppia viveva ad Assemini insieme ai genitori di lei, da tanto tempo. Complici e innamorati. Nessuno avrebbe mai potuto immaginare tutto questo. Riccardo lavorava in un bar a Cagliari, in piazza Santa Gilla. Manuela in una nota trattoria della Marina. 

Ultima modifica: 2 September 2017

In questo articolo