Ragazzo dominicano aggredito in centro a Cagliari: “Pestato senza motivo da 3 pazzi”

Un'aggressione in via Crispi, a pochi metri da piazza del Carmine. La vittima picchiata da tre giovani nel cuore della notte: "Ho ferite sulle braccia e sul collo e si è rialzato l'osso della spalla destra. Spero che i carabinieri li trovino, ormai c'è paura a girare pure se non sei a piedi"



di Paolo Rapeanu

Un ragazzo straniero aggredito e pestato in pieno centro a Cagliari. L’episodio è avvenuto pochi minuti dopo la mezzanotte di domenica 17 giugno in via Crispi. Il giovane, alla guida di uno scooter, stava tornando a casa dopo aver lavorato in uno dei ristoranti del Corso Vittorio. Si è fermato prima delle strisce pedonali per far attraversare dei pedoni, ed è stato aggredito all’improvviso: “Un giovane, avrà avuto 18-20 anni, mi ha urlato delle frasi in sardo e mi ha colpito al collo, proprio sotto il casco. Sono sceso e, insieme ad altri due, sono stato inseguito e picchiato. Sono finito per terra, sono stato abile a rialzarmi. Ho urlato più volte aiuto, solo dopo un po’ qualcuno si è accorto di quanto stava accadendo”, racconta il giovane.

“Sono arrivati i carabinieri, i tre erano già fuggiti. Ho chiamato un mio amico che è venuto a prendermi, poi anche un’ambulanza. In ospedale mi hanno dato venti giorni di cure, ho varie ferite sulle braccia e sul collo e ho la spalla destra lussata. Spero che li prendano, ho già presentato la denuncia. Io sono riuscito a cavarmela, ma se avessero trovato una persona meno agile non so come sarebbero andate le cose”.

Ultima modifica: 17 giugno 2018

In questo articolo