Quartu, in via Is Pardinas maxi piscina di liquami: “Ho rischiato di morire in bici”

Un lago di acqua puzzolente e, nascosta, pure una maxi buca. È allarme a Quartu Sant’Elena, la denuncia del consigliere Tonio Pani: “Ero in bicicletta, un’automobile mi è arrivata davanti e solo per miracolo non mi ha preso”



di Paolo Rapeanu

È un problema – grave – che, a quanto dice “radio città”, si ripresenta ciclicamente. In via Is Pardinas, a pochi metri dal litorale quartese, per l’ennesima volta c’è un lago maleodorante. E, fatto non di poco conto, pericoloso. Sì, perché gli automobilisti che escono dalla curva, per evitarla, sono costretti a spostarsi sin da subito nell’altra corsia. E i rischi di incidenti sono una realtà. Come denuncia Tonio Pani, consigliere comunale del Polo Civico: ieri se l’è vista brutta.

“Mi trovavo in sella alla mia bicicletta. Un automobilista mi si è quasi parato davanti, dopo aver superato il curvone. Ho rischiato di morire in uno scontro frontale, è vergognoso che il Comune non faccia nulla per mettere in sicurezza quella strada, va assolutamente transennata. Inoltre”, afferma Pani, “c’è anche una grande buca nascosta dall’acqua. Chi ci passa in auto, in scooter o in bici rischia di finirci dentro”.

Ultima modifica: 10 agosto 2018

In questo articolo