Pastori sardi alla guerra del latte, anche i veterinari in campo: “La salute degli animali non ha valore di mercato”

Ma i veterinari di tutta la Sardegna sono in prima linea con i pastori sardi nella loro battaglia: "Condividiamo i motivi della protesta degli allevatori per la giusta remunerazione delle proprie produzioni"



Noi Medici Veterinari della Sardegna, consapevoli del ruolo dei¬†pastori sardi non solo come primo anello della filiera del latte e delle carni ma anche nella salvaguardia di beni pubblici imprescindibili e che non hanno un valore di mercato quali la tutela dell’ambiente, la salute degli animali, la sicurezza e la qualit√† degli alimenti, condividiamo i motivi della protesta degli allevatori per la giusta remunerazione delle proprie produzioni.

Auspichiamo che possa iniziare, nel pi√Ļ breve tempo possibile, una concertazione tra tutti gli autori della filiera coinvolti perch√© vengano messe in atto azioni finalizzate alla sana ripresa di un comparto che sta alla base della realt√† produttiva e sociale della nostra Regione, con il fine ultimo che a ciascuno venga riconosciuto il valore, materiale ed immateriale, del proprio lavoro. Sempre nel pieno rispetto delle regole¬†civili e di corretta convivenza, per questo motivo allo stesso tempo condanniamo ogni forma di manifestazione¬†violenta che possa creare tensioni tra lavoratori¬†dell‚Äôintero comparto.

Ordini dei Medici Veterinari delle province di

Cagliari

Nuoro

Oristano

Sassari

Ultima modifica: 10 febbraio 2019

In questo articolo