Maratona in rosa, Cagliari bloccata: l’odissea di un cardiopatico “in ostaggio”

L'odissea di un cardiopatico cagliaritano: "Bella la " corsa rosa " ma ... non potevano organizzarla meglio e con un altro percorso? Cagliari e i Cagliaritani sono stati " ostaggio " tutta la mattina di domenica"



Bella la ” corsa rosa ” ma … non potevano organizzarla meglio e con un altro percorso? Cagliari e i Cagliaritani sono stati ” ostaggio ” tutta la mattina di domenica per una scelta che ha grandi responsabilit√†, non tanto e non solo da addebitare agli organizzatori ma soprattutto agli Amministratori comunali che, evidentemente, dei disagi e dei danni economici e sociali che una tale scelta ha causato, non gliene ” frega un tubo”!!!Le battaglie con le donne e per la tutela delle donne √® sacrosanta, nessun uomo con ” sale in zucca” pu√≤ starsene lontano o far finta di nulla. Una cosa, per√≤, sono le battaglie di civilt√†, come quella appunto promossa dai movimenti femminili, altra cosa √® utilizzare questi nobili fini per iniziative che hanno solo sapore politico, soprattutto sapore politico di parte, come quella di concedere autorizzazioni per bloccare di fatto la vita della Citt√†, come √® avvenuto oggi.

Vi racconto la mia ” avventura “. Dovevo recarmi obbligatoriamente nella Clinica cardiologica del San Giovanni di Dio al Policlinico di Monserrato in quanto proprio per oggi mi era stato fissato l’appuntamento con il cardiologo che doveva rinnovarmi il ” Piano terapeutico” per le patologie cardiache di cui soffro. Non potendo utilizzare la mia auto per le condizioni di salute, non potendo essere accompagnato da un familiare, ho optato per i mezzi pubblici diretti al Policlinico. Scopro per la prima volta, mentre ero in attesa in Piazza Matteotti, che di domenica la linea¬† del CTM non viaggia per il Policlinico. Opto per la Metropolitana. Per raggiungere Piazza Repubblica occorre prendere la linea 1 nella via Roma di fronte alla Stazione FF.SS, poi prendere la Metro. Tutto sommato un piccolo disagio. Il bello √® al ritorno. Giunto con la Metro a Piazza Repubblica, per venire in Centro, nella Via Tigellio dove abito, non √® stato possibile utilizzare nessuno dei mezzi pubblici delle linee CTM : da Piazza Repubblica per Via Dante, Via Cimitero, Viale Bonaria, Via Roma nessun Bus. il primo mezzo e la prima fermata, Via Roma lato Porto, Molo Dogana, di fronte al Consiglio Regionale. Si son fatte le 12,30 e ancora si vedevano alcune donne, poche per la verit√†, seguite da cinque ciclisti¬† accompagnatori che ancora¬† sgambettavano verso Viale Bonaria. I Vigili urbani incontrati nelle varie postazioni,lungo il percorso della gara, alla mia domanda dove potessi prendere il Bus mi rispondevano molto cortesemente di non saperlo !!! Ed io ho continuato a camminare per arrivare finalmente in Via Roma¬† l√¨ poter prendere il Bus della linea 5/11 che mi ha portato in Viale Merello. Questa √® una storia esemplare, per una manifestazione esemplare. Con una precisazione : mi √® stato detto che il Kit ( maglietta + zainetto + pettorale ) per la iscrizione alla manifestazione sarebbe costato 15 euro. Ma √® vero ? sarebbe interessante saperlo.

Ultima modifica: 12 marzo 2018

In questo articolo