Istigava alla Jihad e al martirio da un carcere sardo: fermato imam algerino

Approfittava delle orazioni del venerdì per fomentare odio e incitare alla cosiddetta Guerra Santa. L'algerino che sarebbe dovuto uscire oggi dal carcere, resterà invece dietro le sbarre



Istigava  alla Jihad  ( la Guerra Santa) e al martirio durante i suoi sermoni del venerdì. Fermato dalla polizia penitenziaria nel carcere di Badu e Carros un algerino che si era autoproclamato Imam, al termine di un indagine finalizzata a contrastare  i fenomeni di radicalizzazione. Si chiama Belgacem Drabilia, 56 anni. Doveva essere scarcerato oggi ma per lui le porte dell’istituto penitenziario non si apriranno.

 

Ultima modifica: 6 dicembre 2017

In questo articolo