InvitaS a Cagliari, maxi parata con 200 figuranti e ottanta chili di dolci gratis per tutti

Si avvicina l'appuntamento con la maxi parata inaugurale di InvitaS, corteo dal piazzale del Cis sino alla Fiera di Cagliari con vagonate di dolciumi distribuiti gratuitamente: ecco data e orari



Da viale Bonaria a viale Diaz, passando per viale Cimitero. Ecco il percorso ufficiale della parata inaugurale di InvitaS 2018. L’appuntamento è l’1 novembre alle 11 nel piazzale del Cis. Prevista la partecipazione di 200 figuranti tra cui maschere, costumi sardi, associazioni in abiti rinascimentali, armature nuragiche etc) che saranno poi tra i protagonisti di InvitaS 2018. Tutti pronti a sfilare fino a raggiungere il piazzale dove ad attenderli ci saranno le AutoritĂ  con il loro saluto di benvenuto al pubblico. A conclusione della Parata, il gesto de “Su Cumbidu” 20 donne in costume tipico sardo offriranno ai visitatori presenti oltre 80 chili di dolci tipici sardi. Ed ecco il programma delle quattro giornate, tutte calendarizzate alla Fiera di Cagliari.

 

Programma:

01/11- Giovedì: INAUGURAZIONE, TRADIZIONI E ARCHEOLOGIA

 

h. 10,00- Apertura degli Stand Espositivi e del Food

h. 11,00 – (Piazzale del CIS Viale Bonaria) Parata Inaugurale di Invitas che prevede la partecipazione di oltre 150 figuranti tra cui  maschere, costumi sardi, associazioni in abiti rinascimentali, armature nuragiche etc) che saranno poi tra i protagonisti di InvitaS 2018. sfileranno per Viale Bonaria, Via del Cimitero, Viale Diaz fino a raggiungere il piazzale dove ad attenderli ci saranno le Autorità con il loro saluto di benvenuto al pubblico. A conclusione della Parata, il gesto de “Su Cumbidu” 20 donne in costume tipico sardo offriranno ai visitatori presenti oltre 80 kg di dolci tipici sardi.

h. 16,30 – Laboratorio artigianato artistico con la dimostrazione dal vivo della realizzazione della Filigrana (come viene preparato il filo e ritorto) a cura dell’ Orafa Angela Sanna (Pad. I)

h. 17,00 – Esibizione con le Fruste a cura dell’ Associazione Le Fruste del Campidano (presso il pad C esterno)

h. 17,30 – Esisibizione delle Maschere di Sestu “Is Mustayonis e S’ Orku Foresu” per tutta l’area interessata dall’evento.

h. 18,30 –  Festeggiamo “Is Mortus Mortus” a cura dell’ Associazione Libera che accoglieranno i bambini offrendo loro dei dolci, noci, mandarini secondo la tradizione cosi come detta la Tradizione del Nord Sardegna a seguire animazione per bambini.

h. 19,30 –  Sfilata delle Armature Nuragiche e presentazione dei vari costumi. Le Armature rimarranno a disposizione per foto con i presenti

h. 21,00 – Fusione nuragica sotto le Stelle. Il Maestro Andrea Loddo mostrerà in diretta la realizzazione del bronzetto nuragico con racconti, e sottofondo musicale per far rivivere l’ epoca nuragica.

 

02/11- Venerdì: MASCHERE DI FONNI

 

h. 10,00- Apertura degli Stand Espositivi e del Food

h. 11,30 – Realizzazione in diretta del gioiello sardo “Corbula sarda” a cura dell’ Orafa Angela Sanna (pad. I)

h. 17,00 – Realizzazione in diretta del gioiello sardo “Corbula sarda” a cura dell’ Orafa Angela Sanna (pad. I)

h. 18,00 – Sfilata delle “Donne di Sardegna” a cura dell’ Associazione Libera. Verranno rappresentate in un suggestivo scenario le donne della Sardegna (cernitrici, partigiane, etc) e le tessitrici di Maria Lai

h. 19,00 –  Esibizione delle Maschere di Fonni “Urtos e Buttudos”

h. 20,00 – Esibizione canora a cura della cantante Federica Cabras che eseguirà dal vivo alcuni brani sardi.

h. 21,00 – Musica dal vivo a cura del launeddista Nicola Agus

 

03/11- Sabato: MASCHERE BARBARICINE: BOES E MERDULES

 

h. 10,00 – Apertura degli Stand Espositivi e del Food

h. 11,00 – Realizzazione e dimostrazione su come si realizza la fede campidanese a cura dell’ orafa Angela Sanna (Pad. I)

h. 17,00 –  Realizzazione e dimostrazione su come si realizza la fede campidanese a cura dell’ orafa Angela Sanna (Pad. I)

H. 18,30 – Sfilata delle antiche maschere barbaricine: Boes e Merdules di Ottana per tutta l’area interessata dall’evento

h. 20,00 – Esibizione canora a cura della cantante Federica Cabras che eseguirà dal vivo alcuni brani sardi.

h. 21,00 – Musica dal vivo a cura del launeddista Nicola Agus

 

04/11- Domenica: IL MEDIOEVO E IL RINASCIMENTO IN SARDEGNA

 

h. 10,00 – Apertura degli stand espositivi e del Food

h. 11,00 – Corteo Storico Medioevale e Rinascimentale a rappresentare la Storia della Sardegna. Rappresenteranno il medioevo il gruppo di dei tamburini e musici dell’ Associazione Castello di Siviller Marchesato di Villasor, Associazione di Guasila, Associazione di Dolianova e dell’ Associazione “La Farandola” di Ussana. Seguiranno balli medioevali e rinascimentali e lotta con la scherma.

h. 16,00 – Balli medioevali a cura dell’ Associazione “La Farandola” di Ussana con il coinvolgimento del pubblico.

h. 17,00 – Balli rinascimentali a cura dell’ Associazione Castello di Siviller Marchesato di Villasor

h. 18,00 – Sfilata delle “Donne di Sardegna” a cura dell’ Associazione Libera. Verranno rappresentate in un suggestivo scenario le donne della Sardegna (cernitrici, partigiane, etc) e le tessitrici di Maria Lai

h. 18,30 – Sfilata della Collezione di Franca Sirigu di abiti e stoffe rappresentanti la Sardegna

h. 20,00 – L’ Associazione “La Farandola” di Ussana presenta lo spettacolo notturno dello sputafuoco con le bolas e le clave infuocate con la partecipazione del Maestro Anry Usma dal passato circense presso il Circo Lu Soleil de Paris. A seguire balli medioevali con il coinvolgimento del pubblico.

Ultima modifica: 31 ottobre 2018

In questo articolo