“In via Sonnino pista ciclabile pericolosa, i ciclisti di Cagliari preferiscono passare tra le auto” | VIDEO

Roberto Usai, 54 anni, è il titolare del bar davanti al quale ha avuto un incidente, con tanto di trauma cranico e fratture, Virgilio Scanu: “Una pista senza senso, ogni giorno chi va in bicicletta la evita e pedala direttamente nella strada”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA ESCLUSIVA al barista che mostra le tracce del sangue sull’asfalto



Il 2 settembre scorso non era presente al momento dell’incidente accaduto al presidente della Fiab Virgilio Scanu. Ma alcuni suoi clienti e una sua dipendente gli hanno raccontato per filo e per segno cosa è successo: “La bicicletta l’abbiamo custodita dentro il bar, poi una donna è venuta a prenderla”, racconta Roberto Usai. Cinquantaquattro anni, è il titolare della caffetteria che dà proprio nella porzione di quella pista ciclabile piena di buche e rattoppi dove, dodici giorni fa, il numero uno dei ciclisti cagliaritani se l’è vista davvero brutta. “Questa pista ciclabile non ha senso, tutti i giorni la maggior parte di chi utilizza la bicicletta la evita, pedalando direttamente in strada”, sostiene il barista.
“I pochi ciclisti che ci passano, beh, basta vedere i dossi e le buche per farsi un’idea”, afferma Usai, indicando proprio un mini fosso: “Ce ne sono tanti, e naturalmente sono molto pericolosi”.

Ultima modifica: 14 settembre 2018

In questo articolo