Il Movimento Pastori Sardi dichiara guerra: “Occuperemo porti e aeroporti”

La tensione è alle stelle, il Movimento Pastori Sardi annuncia azioni eclatanti: "E' arrivato il momento di fare guerra a tutti senza sconti" GUARDATE IL VIDEO



La tensione è altissima in Sardegna negli ultimi giorni, i pastori sardi dichiarano guerra, e dopo aver sversato migliaia di litri di latte nelle strade dell’Isola, annunciano nuove ed eclatanti azioni. In un video Federico Floris da Siliqua si fa portavoce del Movimento. “E’ arrivato il momento di fare guerra a tutti, senza sconti. Il nostro lavoro – denuncia – viene speculato da tutti: industriali, macellatori, mangimifici: tutti stanno bene tranne noi. Faremo due azioni: svuotare il latte dal refrigeratore e trasformare l’altro in formaggio che distribuiremo lunedì in paese, gratis. Senza bandiere e senza sigle, chiedo in nome del Movimento, ai pastori che scendano in piazza: dovremo occupare porti, aeroporti, fermare qualsiasi macchina del latte che trasporti anche alimenti derivati, perché  tutti stanno speculando alle nostre spalle.”

 

GUARDATE IL VIDEO

 

Da Siliqua Federico e Alberto Floris

Posted by MPS – Movimento Pastori Sardi on Saturday, February 9, 2019

Ultima modifica: 10 febbraio 2019

In questo articolo