“Grandi annunci dalla Regione, ma i contributi per la legge 20 e 162?”

"Dall'amministrazione regionale piovono annunci di milioni di euro per il progetto Iscol@ ma non ricordano di dire che da cinque mesi non vengono erogati i contributi delle legge 20 e 162" attacca l'esponente forzista Alessandra Zedda



Dall’amministrazione regionale piovono annunci da milioni di euro sul progetto Iscol@ sul Patto per la Sardegna e per Cagliari. La forzista azzurra Alessandra Zedda, vice-capogruppo, commenta: “Soldi destinati tra cantieri, progetti per scuole del nuovo millennio, interventi di riqualificazione e manutenzioni, compresi nuovi arredi nonché appunto il Patto per la Sardegna da 2, 9miliardi di euro e il Patto per Cagliari, quello delle periferie, firmato da Gentiloni non più tardi del febbraio 2017, sul quale qualcuno in quella occasione raccontò malignamente di un foglio bianco con due firme ma senza cifra. I sardi e i cagliaritani saranno felici per i prossimi anni”. 

“E i soldi per la legge 20 e per la 162?- si chiede Zedda. Da 5 mesi i malati, i sofferenti mentali, i bisognosi non ricevono i contributi delle leggi citate. Oltre alle lungaggini della Regione e del Comune di Cagliari si è aggiunto anche il cambio della Tesoreria comunale per bloccare e ritardare i pagamenti a chi ha diritto”.

L’esponente forzista continua puntando il dito contro il ritardo: “L’assessorato regionale della Sanità pare che abbia davanti un muro, uno strano virus aleggia tra la Ragioneria di via Cesare Battisti e via Roma, mentre la tv di Stato ha esaltato le raffiche di euro per Sant’Avendrace, Sant’Elia ecc, citando, appunto, ancora i fantomatici patto per Cagliari e per la Sardegna. Saremmo felici se davvero i fondi arrivassero nelle casse di Comune e Regione e venissero spesi. Perché continuare a fantasticare e a costruire castelli di sabbia, e tralasciare l’ordinario che per qualcuno è sopravvivenza?”.   

 

“Da cinque mesi non riceviamo i contributi e non riusciamo più andare avanti- denuncia una cagliaritana di 44 anni, che usufruisce della legge 20-. Non ho un lavoro e seri problemim mi trovo da mesi senza i soldi che mi spettano per poter andare avanti a causa della mia malattia.”

Ultima modifica: 28 giugno 2017

In questo articolo