Genneruxi tra strade sbarrate e distrutte: “Caos totale, rione dimenticato dal Comune” | VIDEO

Vie letteralmente spaccate dalle radici degli alberi, strade di accesso al quartiere “chiuse” da tanti anni e aree verdi abbandonate: questo il tris di problemi secondo Christian Sideri, storico barista del rione cagliaritano



Passa tutto per la viabilità: il dedalo di stradine e le larghe vie di Genneruxi rappresentano la “croce” principale di chi lavora e vive nel rione cagliaritano. Christian Sideri, 42 anni, è uno dei baristi con più “anzianità lavorativa” del quartiere, in via Zagabria. “In via Berlino la viabilità è ancora un rebus, così come tra viale Marconi e via Mercalli. Quest’ultima strada è stata chiusa, per una prova, almeno 10 anni fa, per il progetto del senso unico in viale Marconi. Ma non si è fatto ancora nulla, e uno degli accessi al quartiere è sbarrato”.
Strade non solo ingolfate di automobili, ma anche spaccate dalle radici degli alberi, “come in via Berna davanti alla scuola, totalmente abbandonata e trascurata”. Nell’elenco delle pecche del rione, Sideri ci mette anche “i pochi controlli, è diventato un quartiere abitato da molti anziani, la notte c’è poca gente in giro. Servono anche più cure per i giardini, la manutenzione non è adeguata”.

Ultima modifica: 12 gennaio 2018

In questo articolo