Fucili e cartucce nascosti sottoterra dentro calze e buste, maxi sequestro dei carabinieri a Teulada

I militari hanno scoperto le armi, con matricola abrasa, e cartucce di vario calibro, nascosti nelle campagne del paese. Caccia ai proprietari, si segue la pista del bracconaggio



Quattro fucili – tre semiautomatici e una doppietta – con matricola abrasa e circa un centinaio di cartucce. Armi, e munizioni, nascoste sottoterra nelle campagne di Teulada, all’interno di tubi artigianali e “ricoperte” da calze e buste in cellophane. A trovarle sono stati i carabinieri della stazione cittadina, insieme a unità cinofile e il personale dello squadrone “Cacciatori”. I controlli sono scattati dopo alcune segnalazioni arrivate al 112. Già lo scorso mese erano state denunciati, a Santadi, due cacciatori, sorpresi ad un posto di blocco con fucili “abusivi”.

 

Dopo aver sequestrato le armi e i proiettili, i carabinieri sono già sulle tracce de possibili proprietari. All’orizzonte ci sono esami dattiloscopici e balistici, la pista che si segue è quella del bracconaggio.

Ultima modifica: 29 dicembre 2018

In questo articolo