Decine di ragazze sarde messe alla berlina su un forum dei guardoni: “Stop alla chat della vergogna”

Una chat con la sezione dedicata alla Sardegna nella quale tante giovani ignare vengono derise: un sito in cui vengono pubblicate fotografie di ragazze, senza il loro consenso, nude e non, con lo scopo di commentarle con gli altri utenti. Il forum è stato in parte oscurato dall'intervento dei bravissimi attivisti di "Insieme in Rete", che raccontano la loro denuncia su questo assurdo caso di "Reveng Porn" in Sardegna



Foto rubate dai social, in posa o in costume, con commenti a dir poco volgari. Una chat con la sezione dedicata alla Sardegna nella quale tante giovani ignare vengono derise: un sito in cui vengono pubblicate fotografie di ragazze, senza il loro consenso, nude e non, con lo scopo di commentarle con gli altri utenti, nella maggior parte dei casi residenti nello stesso territorio delle ragazze ritratte. E ora grazie all’intervento dei bravissimi attivisti dell’associazione “Insieme in rete”, quel sito è stato segnalato e almeno in parte bloccato e oscurato. In un caso assurdo di “reveng porn” in Sardegna.

“Insieme in Rete” racconta: “Ci è stato segnalato un forum nel quale vengono pubblicate fotografie di ragazze sarde- spiega- senza il loro consenso, nude e non, con l’obiettivo di commentarle con gli altri utenti, nella maggior parte dei casi residenti nello stesso territorio delle giovani”. Per questo Insieme in rete sta raccogliendo il materiale per una denuncia, e lancia un appello: “Insieme in rete spedirà tutto il materiale alla Polizia Postale e chiediamo dunque che che chiunque si senta vittima, o arrivi a conoscenza di episodi del genere, può contattarci e chiederci supporto”. Nel forum i commenti volgari si sprecano, molte ragazze sono state fotografate nelle spiagge sarde.

Ultima modifica: 14 gennaio 2019

In questo articolo