Cagliari, i precari di De Vizia contestano la giunta Zedda: “Da un mese dormiamo al freddo”

"Da un mese dormiamo al freddo". Contestazione fuori da palazzo Bacaredda: i precari della De Vizia, licenziati dopo anni, che hanno organizzato un presidio in via Roma hanno contestato l'assessore ai Lavori pubblici Chessa (hanno chiesto alla giunta un intervento per "sollecitare") e si sono scontrati col consigliere di Campo Progressista Alias. GUARDA IL VIDEO



“Da un mese dormiamo al freddo”. Contestazione fuori da palazzo Bacaredda: i precari della De Vizia, licenziati dopo anni, che hanno organizzato un presidio in via Roma hanno contestato l’assessore ai Lavori pubblici Maurizio Chessa (hanno chiesto alla giunta un intervento per “sollecitare”) e si sono scontrati col consigliere di Campo Progressista Alessio Alias. In un’aula semideserta oggi il consiglio comunale ha votato un ordine del giorno dell’opposizione (primo firmatario Raffaele Onnis dei Riformatori) che chiede “nuove assunzioni” per rinforzare il servizio di raccolta a porta a porta.

“Sono accampati da un mese sotto il consiglio comunale al gelo e questa sera davanti alla pressochĂ© papale assenza della giunta solo grazie ai consiglieri dell’opposizione che hanno garantito il numero legale il consiglio ha approvato l’ordine del giorno che invita l’amministrazione a tutelare i loro posti di lavoro”, ha commentato Federico Ibba, consigliere del gruppo misto.

La seduta è stata sospesa perchĂ© l’opposizione ha fatto venire meno il numero legale durante il voto per il finanziamento del restauro della chiesa di Sant’Eulalia.

Ultima modifica: 12 febbraio 2019

In questo articolo