Daniele Belardinelli, morire per il calcio in Italia: ultrà nerazzurro muore investito dal Van dei napoletani

Un ultrà nerazzurro, Daniele Belardinelli di 35 anni, è morto in ospedale dopo essere stato investito da un van di supporter partenopei in via Novara a Milano



Un ultrà nerazzurro, Daniele Belardinelli di 35 anni, è morto in ospedale dopo essere stato investito da un van di supporter partenopei in via Novara a Milano. Il nostro giornale partner Quotidiano.net scrive: “L’uomo, con numerosi precedenti “da stadio” (aveva ricevuto almeno un Daspo di cinque anni), era stato trasportato in ospedale in codice rosso, ma nonostante la lunga operazione a cui è stato sottoposto non è sopravvissuto. Ancora da chiarire l’esatta dinamica.

Il questore di Milano, Marcello Cardona, ha spiegato oggi, in conferenza stampa, che si sta lavorando sulle immagini delle telecamere di sorveglianza in cui compare un suv scuro che potrebbe aver investito la vittima. In un primo momento sembrava che a travolgerlo fosse stato un van di napoletani che poco prima era stato bloccato e attaccato dai nerazzurri armati di mazze e catene. Il questore ha anche dichiarato che “oltre 100” tifosi interisti (ma tra loro vi erano anche supporter del Varese e del Nizza) hanno preso d’assalto pulmini con a bordo gli avversari napoletani. “Un’azione squadristica ignobile”, ha sentenziato Cardona spiegando che in relazione ai “gravissimi incidenti” avvenuti tre tifosi dell’Inter sono stati arrestati. L’accusa per i tre è di rissa aggravata e di lesioni”.

Ultima modifica: 27 dicembre 2018

In questo articolo