Tariffe ridotte per la visita all'orto botanico e ai siti di Barumini

L’orto botanico di Cagliari e il patrimonio culturale di Barumini costituiranno da oggi un binomio d’eccezione, grazie all’accordo siglato oggi dal professor Gianluigi Bacchetta, Direttore del Centro Servizi Hortus Botanicus Karalitanus (HBK) dell’Università degli Studi di Cagliari, dal sindaco di Barumini Emanuele Lilliu e da Tonino Chironi, Segretario generale della Fondazione Barumini Sistema Cultura.

 

Autore: Redazione Casteddu Online il 10/08/2017 18:04



Tariffe ridotte per la visita all'orto botanico e ai siti di Barumini

 


L’orto botanico di Cagliari e il patrimonio culturale di Barumini costituiranno da oggi un binomio d’eccezione, grazie all’accordo siglato oggi dal professor Gianluigi Bacchetta, Direttore del Centro Servizi Hortus Botanicus Karalitanus (HBK) dell’Università degli Studi di Cagliari, dal sindaco di Barumini Emanuele Lilliu e da Tonino Chironi, Segretario generale della Fondazione Barumini Sistema Cultura.

 

L’accordo nasce dall’intento di valorizzare in maniera congiunta l’Orto Botanico, l’area archeologica Su Nuraxi di Barumini (sito UNESCO dal 1997), il Polo Museale Casa Zapata e il Centro “Giovanni Lilliu”, promuovendone la conoscenza e incentivandone la fruizione pubblica attraverso azioni sinergiche.

In fase iniziale e subito operativa, l’accordo prevede la possibilità per i visitatori in possesso del biglietto di ingresso all’Orto Botanico di Cagliari, di godere della tariffa ridotta per la visita ai siti di Barumini, e viceversa. Così facendo, sarà possibile incentivare gli ingressi ai siti e stimolare la circolazione delle persone tra la città e l’entroterra, promuovendo in maniera integrata aspetti così diversi e complementari del nostro patrimonio. A questo scopo, sono ipotizzabili in futuro altre azioni comuni quali l’organizzazione di eventi.

 

LE TARIFFE. Per tutti i possessori del biglietto d’ingresso all’Orto Botanico è riservata la tariffa di 7 euro per la visita all’Area Archeologica Su Nuraxi, a Casa Zapata e al Centro Giovanni Lilliu. Viceversa, a chi ha visitato Barumini è proposta la tariffa di 2 euro per l’ingresso all’Orto Botanico di Cagliari, 3 euro per ingresso con visita guidata, 4 euro per ingresso e visita guidata anche al Museo Botanico e 5 euro per ingresso e visita guidata anche al Museo Botanico e Banca del Germoplasma della Sardegna

 

I SITI. L’Orto Botanico dell’Università di Cagliari è un giardino botanico dell' estensione di 5 ha, progettato e diretto dall'Università di Cagliari. Attualmente, contiene c.a. 2000 specie vegetali, prevalentemente originarie dal Mediterraneo, ma con una buona presenza di piante grasse e tropicali. Èaperto al pubblico con orario continuato dalle 9 alle 18 per tutto il mese di agosto, anche di lunedì (fatta eccezione per il 14) e a Ferragosto, per dare la possibilità a studenti (per gli iscritti all’Università di Cagliari l’ingresso all’Orto è gratuito), cittadini e turisti di immergersi nel verde a due passi dal centro della città. In occasione delle Notti colorate organizzate dal Comune di Cagliari (stasera e ancora il 17, 24 e 31 in agosto, poi il 7 e il 14 settembre) di giovedì sarà inoltre garantita l’apertura notturna con visite guidate. L’area archeologica Su Nuraxi di Barumini rappresenta l’esempio più complesso e meglio conservato di architettura nuragica, per questo riconosciuta patrimonio UNESCO dal 1997;  il Polo Museale Casa Zapata custodisce la sezione archeologica, con il nuraghe Su Nuraxi ‘è Cresia visitabile attraverso passerelle aeree dall’interno di Palazzo Zapata, un unicum nel suo genere, e le sezioni storico-archivistica, etnografica e il Museo delle Launeddas, mentre il Centro “Giovanni Lilliu” ospita eventi e mostre temporanee (attualmente presenti “Sa Sartiglia – La Sardegna in una stella”, dedicata alla celeberrima manifestazione carnevalesca, e “I musei raccontano il territorio”: Barumini, Villanovaforru, Villanovafranca”, con una selezione di preziosi reperti archeologici rinvenuti nell’area della Marmilla). I siti sono visitabili con orario continuato dalle 10 alle 20 (Su Nuraxi dalle 9 alle 19).


CONTATTI: Professor Gianluigi Bacchetta, direttore Hortus Botanicus Karalitanus (HBK), Centro Servizi di Ateneo: tel. +39-070.675.3508-3681-3806, fax +39-070.675.3509, Skype gianluigi.bacchetta,  email: bacchet@unica.it