Costa Rei, la denuncia dei residenti: rifiuti nelle aiuole e sterpaglie ovunque

Il sindaco: “I lavori per la cura del verde pubblico hanno subito un lieve ritardo ma partiranno già nei prossimi giorni, ma farò effettuare una verifica immediata”



La stagione estiva è cominciata, ma nei parcheggi e lungo le strade di Costa Rei, la località turistica di punta del Comune di Muravera, l’erba è ancora alta e in spiaggia mancano i cestini per la spazzatura. La denuncia arriva da parte di alcuni residenti di via delle Tuie: “La nostra abitazione è circondata da sterpaglie, dove temiamo che possano annidarsi zecche, e inoltre non sappiamo dove lasciare la spazzatura, perché abbiamo il timore di non ritrovare il mastello al nostro rientro, visto che con il porta a porta e non ci sono più i bidoni”, racconta N.A., cagliaritana, che da una vita trascorre a Costa Rei il fine settimane nella casa di famiglia. “Non avevamo mai visto tanto degrado come quest’anno, con le aiuole piene di rifiuti, alberi pericolanti e nessun cestino in spiaggia, ci sembra davvero anomalo”, aggiunge.

Ma la risposta arriva direttamente dal sindaco, Marco Falchi: “I lavori per la cura del verde pubblico hanno subito quest’anno un lieve ritardo per ragioni burocratiche, ma sono stati assegnati a due cooperative e partiranno già nei prossimi giorni”. Il primo cittadino rende noto che i controlli operati dai barracelli sono già in atto da inizio maggio, ma assicura che, in ogni caso, invierà immediatamente anche la Polizia Municipale ad effettuare un sopralluogo in via delle Tuie. “Ricordo inoltre, per chi non volesse lasciare i mastelli incustoditi – aggiunge il sindaco – che all’ingresso di Costa Rei è da anni presente e attivo un ecocentro, dove è possibile far confluire i propri rifiuti in modo diretto”.

Ultima modifica: 28 maggio 2018

In questo articolo