Cagliari, Psd’Az minaccia il consiglio: “Nessuno usi il nome di Lussu”

Solinas espelle i tre consiglieri ribelli che hanno confermato la fiducia a Zedda dopo l'allontanamento di Chessa dalla giunta in seguito all'accordo Psd'Az-Lega per le politiche e spedisce una diffida al consiglio comunale: "Nessuno uso il nome di Lussu"



Non va giù alla segreteria nazionale Psd’Az la costituzione del gruppo “Autonomisti con Lussu”, costituito da Monia Matta, Franco Stara e Aurelio Lai, dopo l’uscita dal Psd’Az.

I tre hanno abbandonato il gruppo Quattro Mori dopo il patto stretto tra il segretario nazionale Cristian Solinas e la Lega Nord di Matteo Salvini per le politiche di marzo che ha causato l’allontanamento del segretario cagliaritano Gianni Chessa dalla giunta Zedda.

Il partito è passato all’opposizione “dopo la rottura unilaterale del sindaco dell’accordo politico-programmatico che gli ha consentito di essere eletto al primo turno nelle ultime consultazioni amministrative”, attacca Solinas che ha espulso i tre consiglieri che hanno confermato al fiducia a Zedda dopo l’allontanamento di Chessa. E Solinas il 9 febbraio ha scritto al consiglio comunale una nota, in cui “si diffida dall’autorizzare la denominazione del gruppo…nella parte che prevede l’utilizzo del riferimento “con Lussu” riservandosi in difetto ogni miglior tutela delle proprie ragioni”. Gli uffici del consiglio comunale studieranno la nota del Psd’Az.

Ultima modifica: 13 febbraio 2018

In questo articolo