“Chiuso il centro di salute mentale di Assemini, ci rivogliamo alla Procura”

Il sindacato Asarp denuncia: "Questa interruzione e riduzione di un servizio sanitario pubblico è inaccettabile, oltre che gravissima"



“Ieri pomeriggio il Centro di Salute Mentale di Assemini era chiuso. I pazienti che avevano appuntamento col loro medico hanno trovato chiuso. Sulla porta un cartello “Il Csm rimarrà chiuso il martedì e giovedì. Per le urgenze rivolgersi al Csm di Cagliari ovest”. L’Asarp rende pubblica una emergenza, il sindacato non ci sta e denuncia: “Questa interruzione e riduzione di un servizio sanitario pubblico è inaccettabile, oltre che gravissima. L’Associazione Sarda per l’Attuazione della Riforma Psichiatria, ha inviato una richiesta di incontro urgente con l’Assessore Arru e il Direttore Generale dell’Assessorato  Giuseppe Sechi. Nei giorni scorsi è partita anche una segnalazione sulla gravissima situazione in cui si trovano ad operare i servizi di salute mentale, alla Procura e al Tribunale di Cagliari”, spiega la Presidente dell’Asarp Gisella Trincas.

Ultima modifica: 9 gennaio 2019

In questo articolo