Centrosinistra, Pigliaru sfiderà Cappellacci alle elezioni regionali

La scelta è caduta sul professore universitario, un'altra sconfitta per Francesca Barracciu: accordo raggiunto all'alba. Nessuna donna è mai stata in partita per la leadership



È Francesco Pigliaru il candidato del centrosinistra. La direzione regionale del Pd lo ha ufficializzato a Oristano per acclamazione. Sul nome dell’economista, prorettore dell’Università di Cagliari, l’accordo è stato raggiunto all’alba, dopo un vertice superblindato in via Emilia a Cagliari. Sarà lo stesso Pigliaru, ex assessore di Renato Soru poi entrato in rotta di collisione con lui, a parlare fra qualche minuto davanti alla platea dei democratici. La scelta di Pigliaru è di fatto un’altra sconfitta per Francesca Barracciu, la candidata costretta al passo indietro perché indagata per peculato, che rivendicava il diritto di scelta sul nome del candidato puntando tutto sul senatore Gian Piero Scanu, che non è però mai stato seriamente in corsa. La direzione del Pd voterà anche sull’ipotesi di allargare la coalizione al Partito sardo d’Azione, ma pare che rispetto a ieri notte – quando l’accordo sembrava fatto – ci sia qualche ostacolo alla chiusura dell’intesa. Come previsto e prevedibile, nessuna donna è mai stata realmente in partita.

 

 

  

Ultima modifica: 20 giugno 2017

In questo articolo