Carbonia, pistola in pugno rapina negozio di telefonia: 26enne incastrato dalle telecamere

Ha un nome il rapinatore che, volto coperto e arma in mano, aveva costretto una commessa di un centro Vodafone a consegnarli l'incasso di un'intera settimana. Fondamentali le immagini del sistema di videosorveglianza, ecco chi è



Aveva fatto irruzione in un centro Vodafone in viale Arsia e, sotto la minaccia di una pistola, era riuscito a farsi consegnare l’incasso di un’intera settimana dalla commessa. Ma il ladro, un 26enne già noto alle Forze dell’ordine, L.N., è stato rintracciato dai carabinieri grazie alle immagini delle telecamere di sicurezza ed è stato denunciato. Gli investigatori hanno appurato che è stato proprio lui a entrare nel negozio e sono riusciti a rintracciarlo nonostante avesse il volto coperto.

Fondamentali anche alcune testimonianze, oltre all’occhio implacabile delle telecamere. Le indagini vanno avanti, per capire se si tratti o meno della stessa persona che ha compiuto un’altra rapina nel centro sulcitano.

Ultima modifica: 10 novembre 2018

In questo articolo