Mensa a scuola, polemiche sul servizio catering

Il 75% dei pasti viene cucinato nelle scuole, mentre il 25% viene portato col catering per l'assenza di cucine. Le criticità emergono soprattutto negli istituti privi di spazi per la cottura dei cibi, costretti perciò a ricorrere al servizio catering che, in generale, delude le attese, anche per quanto riguarda la qualità

Autore: Ennio Neri il 20/03/2017 19:32



Mensa a scuola, polemiche sul servizio catering

Catering e piatti di plastica. Sono le criticità delle mense scolastiche cittadine. Il caso è stato discusso oggi in commissione Pubblica Istruzione, al quale ha partecipato al responsabile Nicoletta Boi del servizio Mensa scolastica del Comune.

Sono 5 mila e 300 pasti serviti al giorno, 9 menu differenti che si alternano per 9 settimane. Il 75 % dei pasti viene cucinato nelle scuole, mentre 25 % viene portato col catering per l’assenza di cucine. Le criticità emergono soprattutto negli istituti privi di spazi dedicati alla cottura dei cibi, costretti perciò a ricorrere al servizio catering che, in generale, delude le attese, anche per quanto riguarda la qualità. L’altro problema è quello dei piatti di plastica. La commissione Pubblica istruzione conta di fornire ogni istituto di lavatrice per non dover più ricorrere a piatti e bicchieri in plastica. “La tensione della commissione resterà alta”, ha dichiarato Filippo Petrucci, consigliere comunale Rossomori, presidente della commissione Pubblica istruzione, “il servizio in linea di massima è buono, bisogna intervenire sulle criticità presenti: su tutte catering e troppi piatti di plastica”.





TAGS:  mensa   scuola   cagliari   polemiche