"Cagliari diventa uno stuprificio africano e Zedda pensa ai mercatini"

Duro attacco dei Giovani di Forza Italia dopo l'arresto degli algerini accusati anche di palpeggiamenti. Pierpaolo Cassoni: "Zedda mette i fiocchetti di Natale ai salotti buoni mentre la città diventa una provincia del Nord Africa a derivazione criminale ed estremista. Vi racconto cosa è successo anche a me, circondato per un Iphone"

Autore: Redazione Casteddu Online il 06/12/2016 14:11



"Cagliari diventa uno stuprificio africano e Zedda pensa ai mercatini"

A Cagliari ora esplode la bufera politica dopo i 13 arresti di migranti algerini accusati anche di avere palpeggiato donne cagliaritane, oltre che di furti di cellulari, scippi e rapine in centro. Pierpaolo Cassoni dei Giovani di Forza Italia va all'attacco e racconta anche un episodio inedito: "È inutile che #MassimoZedda metta i fiocchetti di #Natale in ogni angolo dei salotti buoni della città. #Cagliari sta diventando uno stuprificio, una provincia del #NordAfrica peggiore a derivazione criminale ed estremista.

Io stesso due notti fa ho raccolto un #iPhone dalla strada e sono stato circondato da un gruppo di loschi figuri stranieri che mi hanno cortesemente detto che il telefono era loro. #NONSIAMOPIUALSICURO,".


TAGS:  cagliari   zedda   algerini