Il Psd'Az rompe col Pd e va alle elezioni con il centrodestra

L'ha deciso l'assemblea nazionale del partito riunita a Ghilarza con 53 voti su 60 presenti. Solo in 4 volevano allearsi con Unidos di Mauro Pili: i quattro Mori hanno ritenuto insuperabili i paletti piantati dal centrosinistra per il loro ingresso in coalizione

Autore: Redazione Casteddu Online il 11/01/2014 21:22



Il Psd'Az rompe col Pd e va alle elezioni con il centrodestra

Il Psd'Az torna con il centrodestra e sosterrà Ugo Cappellacci alle elezioni regionali del 16 febbraio. L'hanno deciso i delegati del Consiglio nazionale riunito a Ghilarza con 53 voti su 60 presenti, dando solo 4 voti all'ipotesi di allearsi con Unidos di Mauro Pili. Così i sardisti, rotta ogni trattativa con il Pd che chiedeva di non ricandidare gli ex assessori della giunta Cappellacci (Christian Solinas e Angelo Carta) e di fare retromarcia su temi cruciali come flotta sarda e zona franca integrale, torneranno sotto le insegne del centrodestra dopo che nell'ultimo anno di legislatura avevano rotto con il governatore uscente, ritirando l'assessore ai Trasporti Solinas dalla Giunta e facendo di fatto opposizione in Consiglio regionale. L'ultimo appello ad allearsi col centrosinistra era arrivato poco fa dalla direzione del Pd di Oristano dal capogruppo in Consiglio regionale Giampaolo Diana che aveva sottolineato la necessità di presentarsi agli elettori con una larga alleanza. I sardisti, però, di fronte ai paletti posti dai democratici hanno preferito tornare col centrodestra. 


TAGS:  psd az   cappellacci   sardegna