Cagliari, una enorme piazza pedonale con parchi: addio alle auto

L'opinione di Fabrizio Marcello, prossimo Alter Nos a Sant'Efisio: "Da piazza Garibaldi riaperta al pubblico a Sant'Avendrace, vi spiego come sta sorgendo la Cagliari del futuro"



di Fabrizio Marcello, consigliere Pd e Alter Nos

Beh vista la giornata ci vuole la passeggiata…beh dei progressi si stanno facendo…la piazza si apre come un continuo che collega due poli: Sant Avendrace che a breve sarà interessata dal progetto urbano 18 milioni di euo, che comprende il Colle Tuvixeddu e il margine lagunare di Santa Gilla, spazza via i caratteri della Periferia con situazioni di marginalità economica e sociale, per assenza di spazi pubblici per la socializzazione e verde pubblico e per lo sport.

Come lo fa? Con la Realizzazione di un parco attrezzato sportivo ed educativo mediante la riqualificazione compresa tra il parco Ferroviario e la strada litoranea, dove potranno essere realzati impianti per il baseball e rugby. Ci sarà un parco della Green Land Sgaravatti Land, con vivaio e parco naturalistico, riqualificazione del complesso via Po con edilizia agevolaTa. Cosa c’entra la piazza Garibaldi? Beh diventa il fulcro di unione tra i Colli, ridà continuità ai luoghi prima separati, con il resto delle saline del Poetto.

Ecco allora la visione pedonale dei luoghi, il collante che spazza via la marginalità, e fa si che anche quei luoghi siano centro di unione. L’Agorà che raduna, raccoglie, la piazza che unisce diviene centro della Polis. Per anni l’uomo ha diviso con il traffico, con le macchine…Ora diventerà unione e non divisione.

 

Ultima modifica: 28 giugno 2017

In questo articolo