Cagliari, deve all’erario 45 mila euro: la Procura gli sequestra un immobile

Sequestrato preventivamente un immobile al titolare di una società operante nel settore di giochi e scommesse fino a quando non pagherà il debito con l'erario



Deve all’erario oltre 45 mila euro: sequestrato preventivamente un immobile al rappresentate di una società che opera nel settore dei giochi e delle scommesse. Nell’ambito dell’ attività di polizia giudiziaria delegata dalla Procura della repubblica di Cagliari, le fiamme gialle del locale gruppo hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo dell’immobile.

La società, secondo quanto spiegano i miliari, non pagava la  tassa sulle giocate on line effettuate tramite videopoker. O megli,o dopo un primo periodo di pagamenti regolari, ha cominciato a pagare in ritardo fino a non farlo più,  Gli approfondimenti eseguiti dai militari hanno consentito di quantificare con precisione l’ammontare della cifra non corrisposta:  45.098 euro nonchè di definire in capo al rappresentante legale della società la commissione del reato di peculato, non avendo, in qualità di incaricato di pubblico servizio, versato le somme di denaro costituenti tributo di cui aveva la responsabilità di corresponsione all’erario.

Per questi motivi, su disposizione dell’autorità giudiziaria, i finanzieri del gruppo di Cagliari hanno dato esecuzione ad un sequestro preventivo di un immobile di proprietà’del legale rappresentante della società fino al pagamento del debito con l’erario. (fm)

 

Ultima modifica: 12 aprile 2018

In questo articolo