Cagliari piange Antonello Saba: muore lo storico leader della Cgil

Il ricordo dell'amico Gianfranco Carboni



Antonello Saba è stato per tanti anni della vita in CGIL, un amico, un compagno, un politico di grande intelligenza e gentilezza. Dalla Camera del Lavoro a Segretario Generale della CGIL Sardegna, la Fondazione del Banco di Sardegna, al C.I.S., C.A.S.I.C. e infine in P.T.M. sempre immerso nella competenza e nell’equilibrio. Con passione ha mantenuto sempre una enorme attenzione al mondo del lavoro. Misurato, riflessivo, paziente il tanto giusto. L’ultima volta che l’ho visto di persona, spesso scambiavamo pareri su Facebook mi disse su post che avevamo commentato: uno di questi giorni a “voi” di feisbuk vi mando al diavolo”, in realtà fu molto più schietto. Mi fece ridere, era una cosa banalissima, una piccola diversità di lettura della vita di Riccardo Lombardi. Appena arrivato a casa, mi posta un msg di 30 righe per spiegare la sua idea. Duro quanto bastava ad un leader sindacale, ma capace con semplicità di spiegare il suo pensiero, sin nei minimi particolari. Una persona che viveva intensamente tutto quanto faceva. Ci vediamo là, ciao Antonello. Gianfranco Carboni ps nella foto, Saba è il primo a destra con il suo caratteristico gesticolare

Ultima modifica: 20 giugno 2017

In questo articolo