Cagliari, palpeggia una donna sull’autobus e sputa addosso all’autista: 28enne gambiano in manette

Ha palpeggiato una donna a bordo del bus e ha sputato contro l'autista intervenuto per soccorrerla. Un 28enne straniero, sul quale pendeva un provvedimento d'espulsione dal 2017, è finito in manette dopo aver aggredito anche i poliziotti intervenuti. Per lui le accuse sono di violenza sessuale, resistenza e violenza



Violenza sessuale, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Queste le accuse con le quali è stato arrestato dalla polizia Ebrima Dampha, 28enne gambiano. L’uomo, ieri sera, ha palpeggiato una donna a bordo di un pullman. L’autista del mezzo si è accorto di quanto stava capitando ed è intervenuto per soccorrere la donna. Il 28enne gli ha sputato addosso. L’allarme al 113 è stato immediato e gli agenti, anche grazie alle segnalazioni fatte dall’autista, sono riusciti a raggiungere lo straniero mentre stava cercando di scappare verso i parcheggi esterni dell’ospedale. L’uomo ha però opposto resistenza, sferrando anche dei colpi all’indirizzo degli agenti.

 

Addosso al 28enne gli agenti hanno trovato una lama di un coltello da cucina e un paio di forbici: per lui è quindi scattata anche una denuncia per per il reato di porto abusivo di oggetti atti ad offendere. Accertamenti successivi hanno permesso di scoprire che sull’uomo pendeva, con un alias, un decreto di espulsione dal territorio italiano risalente al 2017. In mattinata è previsto il processo con rito per direttissima.

Ultima modifica: 12 febbraio 2019

In questo articolo