Cagliari, in via Ticca apre il nuovo Cash and Carry: ecco cosa offre

 Anche nel Centro Cash di Cagliari si potranno apprezzare, oltre a tutte le categorie alimentari, di detergenza e di no food, ampi reparti del fresco, macelleria, pescheria e ortofrutta, oltre ad una elegante cantina.  In vendita si troveranno così le migliori carni sarde e nazionali...



La famiglia Centro Cash si allarga. Dopo oltre sei mesi di lavori stamattina in Via Ticca 22 si è svolta l’inaugurazione della nuova struttura di Cagliari. Quella del capoluogo sardo è il quarto Cash&Carry del Gruppo che, insieme ai punti vendita di Oristano, Nuoro e Olbia, si accinge ormai a diventare leader nel settore in Sardegna. Anche nel Centro Cash di Cagliari si potranno apprezzare, oltre a tutte le categorie alimentari, di detergenza e di no food, ampi reparti del fresco, macelleria, pescheria e ortofrutta, oltre ad una elegante cantina.  In vendita si troveranno così le migliori carni sarde e nazionali ma anche particolari tagli provenienti dai migliori allevamenti esteri. I prodotti ittici, sempre freschissimi, saranno forniti sia da pescatori e marinerie locali che da pescherecci in arrivo dai mari del nord e da tutto il mediterraneo. Nell’ortofrutta l’ampio assortimento privilegerà le produzioni agricole della Sardegna. Nel reparto dedicato ai prodotti freschi si potranno trovare salumi, formaggi, latticini ma anche surgelati, antipasti, pasta fresca e preparazioni gastronomiche. Ancora più ricca anche la gamma dei vini in vendita, che propone etichette provenienti da tutto il mondo ma soprattutto dalle cantine locali. 

Il Centro Cash di Cagliari espone oltre quindicimila prodotti, e si appresta a servire con dedizione, insieme agli punti vendita di Oristano, Olbia e Nuoro, una clientela di circa dodicimila aziende e professionisti. 

Per consentire l’apertura del nuovo Cash&Carry, che ha una superficie di quasi cinque mila metri quadri, sono state coinvolte oltre 10 aziende locali che hanno fornito le loro maestranze lavorando giorno e notte per consentire il rispetto della data dii inaugurazione; i posti di lavoro creati con l’apertura sono state trentacinque che si aggiungono agli altri 120 dipendenti delle altri sedi e degli uffici centrali.   

Ma nella ristrutturazione è stata dedicata particolare attenzione anche al risparmio energetico e alla riduzione di emissioni di Co2. Nella scelta del nuovo impianto di illuminazione dell’intero stabile, sono state privilegiate le lampade a led, che consentono un risparmio del 70 per cento sui consumi, così come il ricorso a armadi frigo chiusi, dai consumi più economici del quaranta per cento rispetto ai precedenti. L’alimentazione delle celle frigo, inoltre, è controllata elettronicamente in modo da evitare sprechi e picchi di energia.

L’apertura del Cash&Carry di Cagliari rappresenta un altro importante traguardo della F.lli Ibba, il cui nome è legato alla storia del settore della distribuzione di generi alimentari ad Oristano e in Sardegna. 

Oggi il gruppo, che conta attualmente circa 400 dipendenti, oltre ai quattro Centro Cash di Cagliari Olbia, Nuoro e Oristano, insieme ad altri 30 imprenditori controlla centocinquanta di punti vendita al dettaglio a marchio Crai  e Simply con un’occupazione totale di più di 1000 dipendenti.  

Nei programmi dell’azienda c’è ora la realizzazione di almeno altri due Cash&Carry in altre zone dell’Isola, oltre che lo sviluppo di altri punti vendita al dettaglio; a ciò si aggiunge che da dicembre anche Crai Tirreno, società che opera in Lazio, Marche, Abruzzi e Toscana, è entrata a far parte del Gruppo Ibba. Con questa acquisizione l’azienda di Oristano conta di acquisire delle interessanti quote di mercato sia nel canale Retail che ne Cash&Carry anche nel Centro Italia.  

     

Ultima modifica: 28 giugno 2017

In questo articolo