Cagliari, far west piazza del Carmine: due donne picchiano un cagliaritano, lui a colpi di stampella ferisce un poliziotto

Rissa in piazza del Carmine, due donne prendono a calci e pugni un 50enne cagliaritano anche con colpi di borsette. Lui all'arrivo dei Falchi risponde mandando al pronto soccorso un agente con un violento colpo di stampella. Scene di vero e proprio far west urbano, scattano diverse denunce e un arresto: ecco tutte le persone coinvolte



Cagliari, nuova rissa nel far west di piazza del Carmine: arrestato dai Falchi un 50enne cagliaritano. Inseguito e picchiato da due donne anche con le borsette, lui reagisce all’arrivo della Polizia mandando in ospedale in agente con un colpo di stampella. Nell‚Äôambito del potenziamento del dispositivo di controllo del territorio da parte della Polizia di Stato, ulteriormente intensificato in vista delle festivit√† natalizie con una particolare attenzione alle attivit√† commerciali e le zone dello shopping cittadino, gli Agenti del Gruppo Falchi della Squadra Mobile hanno tratto in arresto Maurizio Chessa 50enne¬†pluripregiudicato¬†per il reato di violenza, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Intorno alle ore¬†19:20¬†di ieri,¬†a seguito di segnalazione del Centro Operativo di una rissa in atto in Piazza del Carmine,¬†gli equipaggi del ‚ÄúGruppo Falchi‚ÄĚ della Squadra Mobile,¬†che si trovavano nelle vicinanze, hanno raggiunto la Piazza¬†controllando a distanza la situazione.

I poliziotti hanno subito notato un gruppetto di persone che discutevano animatamente tra loro e, improvvisamente, due donne si separavano dal resto del gruppo e inseguivano un uomo raggiungendolo e colpendolo con calci, pugni e con le borsette che portavano con se.

Al fine di evitare pi√Ļ gravi conseguenze un agente¬†del Gruppo Falchi¬†√® intervenuto immediatamente bloccando le due donne¬†ma nello stesso¬†istante sopraggiungeva¬†un soggetto, identificato¬†poi in Maurizio Chessa che,¬†con una delle due stampelle¬†in suo possesso,¬†si avvicinava al poliziotto¬†colpendolo¬†violentemente¬†alla schiena, tanto da spezzarla.

L’uomo è stato immediatamente immobilizzato da personale della Squadra Volante presente sul posto ma nel contempo un secondo soggetto, identificato poi per O.L. 49enne che si era avvicinato per dare manforte alle persone fermate, è stato prontamente immobilizzato da un altro poliziotto.

Dal controllo è emerso che O.N. fosse in possesso di un coltello a serramanico, così anche una delle due donne coinvolte M.V., pertanto i due sono stati denunciati in stato di libertà per violenza, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale e porto e possesso ingiustificato di armi atti ad offendere mentre S.D. per violenza, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale.

A seguito del colpo ricevuto con la stampella da parte di Chessa l’Agente è stato accompagnato presso il Pronto Soccorso dove gli sono stati assegnati cinque giorni di cure.

Ultima modifica: 6 dicembre 2018

In questo articolo