Cagliari, dopo 50 anni ultime vendite per “Glodarte”: “Uccisa dal Corso pedonale e senza bus”  | VIDEO

Vittoria Olivo, storica antiquaria, ha già messo il negozio in liquidazione: “Ho dovuto farlo per non lasciare ai miei figli i debiti di Equitalia. Il Comune, lasciando la strada senza autobus per 3 anni, mi ha creato un danno gigantesco. Non esistono solo i giovani che acquistano pizzette e bibite”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA



Qualche mese, forse un paio d’anni, poi addio per sempre a pezzi d’antiquariato che, nell’ultimo mezzo secolo, sono arrivati anche a conquistare le copertine di riviste importanti. Nel Corso Vittorio non pedonale, ritorna dopo tre anni il bus della linea 1 ma, quasi contemporaneamente, inizia a scriversi il de profundis di una storica attiva commerciale, “Glodarte”. La sua titolare, Vittoria Olivo, 78 anni, avrebbe voluto tenerla aperta, magari vendendola o passandola a qualche parente: “Non c’è stato nessun rispetto per le nostre esigenze, non esistono solo i ragazzini che comprano pizza e bibita”, afferma, indicando la vicinissima porzione del Corso pedonale. “Sono stata costretta a mettere tutto in liquidazione notarile, per evitare di lasciare ai miei figli eventuali debiti legati ai pagamenti di Equitalia. La mia clientela è crollata negli ultimi tre anni, ho dovuto addirittura vendere il primo piano, chi l’ha acquistato ci ha aperto un bed and breakfast”, racconta, con un velo di tristezza, signora Vittoria: “L’assenza del bus mi ha danneggiato, una grande fascia della mia clientela non poteva arrivare sin qui a piedi. Nella zona non c’è nemmeno un cartello con le indicazioni in lingua per i turisti, ne ho creato io uno per spiegare quali sono le vie e le cose da vedere come l’Orto botanico e l’Anfiteatro”.
Uno spazio che ha retto mezzo secolo, quello di proprietà della 78enne: “Pian piano cercherò di vendere la merce e poi chiuderò per sempre. È un’ingiustizia, io ho lavorato per me e per i miei figli, non per sistemare i buchi fatti da una cattiva amministrazione

Ultima modifica: 12 settembre 2018

In questo articolo