Bimbo rischia di annegare in Sardegna: salvato e portato in Piemonte con l’elisoccorso

Primo intervento dell'elisoccorso fuori regione, questo pomeriggio. Il mezzo di stanza a Olbia è intervenuto per soccorrere un bambino con sindrome da annegamento. Non essendoci in Sardegna la Rianimazione pediatrica, ha trasferito il piccolo ad Alessandria



Primo intervento dell’elisoccorso fuori regione, questo pomeriggio. Il mezzo di stanza a Olbia è intervenuto per soccorrere un bambino con sindrome da annegamento. Non essendoci in Sardegna la Rianimazione pediatrica, l’elicottero – su richiesta del reparto Rianimazione di Olbia e prontamente autorizzato dalla direzione Areus – ha trasferito il piccolo ad Alessandria, all’Ospedale pediatrico “Cesare Arrigo”. Il mezzo è partito da Olbia alle 14,17 ed è rientrato poco dopo le 19.30. Per non lasciare scoperto il servizio, la Direzione dell’Areus ha disposto il trasferimento del mezzo di stanza a Cagliari a Sorgono, nella piazzola della forestale, perché fosse in posizione più centrale. Subito dopo l’elisoccorso è intervenuto a Bosa, per poi rientrare alla base di Cagliari al rientro dell’elicottero da Alessandria.

“Questa è una grande dimostrazione della potenzialità del nuovo servizio” commentano l’assessore della Sanità, Luigi Arru, e il dg dell’Areus, Giorgio Lenzotti. “La possibilità di utilizzare mezzi nostri ha ridotto i tempi, rispetto alla richiesta di un volo di Stato che avrebbe dovuto atterrare a Torino, con ulteriori passaggi che avrebbero potuto aumentare i rischi di complicanze per il paziente, durante il viaggio. L’aver spostato il secondo elicottero da Cagliari a Sorgono, centralizzandolo, ha mostrato la flessibilità di gestione del servizio e la rapidità delle scelte, fondamentali quando si parla di emergenza-urgenza”.

Ultima modifica: 10 agosto 2018

In questo articolo