Bagaglio a mano con Ryanair ancora a pagamento nonostante il monito dell’Antitrust

Nonostante l'antitrust ha imposto di non far pagare il sovrapprezzo per il trolley piccolo, la compagnia irlandese non sembra essere intimidita. Segnalazioni e malumori anche tra i lettori



Nonostante il monito dell’Antitrust la compagnia Ryanair continua a far pagare il bagaglio a mano da 10 chili. Fioccano le polemiche anche tra i nostri lettori. Un volo per il 14 dicembre da Cagliari a Pisa prenotato oggi costa 14 euro, un’ottima occasione, ma si √® costretti ad acquistare il bagaglio a mano con priorit√† se si vuole portare il bagaglio a bordo. ¬†Gratis √® possibile portare solo un piccola borsa. Se son si compra e verr√† portato un secondo bagaglio al gate il giorno della partenza verranno addebitate¬† 25 euro.

Ad oggi dunque il costo del trolley piccolo è dunque di  6,61 euro a tratta per il pacchetto Priorità e 2 bagagli a mano e 8,81 euro per il pacchetto Bagaglio registrato da 10 kg  in stiva.

E menomale che l’Antistrust¬† avrebbe imposto alle compagnia di non far pagare il trolley piccolo ed evitare sovrapprezzi, la compagnia irlandese non sembra essere rimasti intimidita e continuo sulla strada della tariffa aggiuntiva per il bagaglio a mano pi√Ļ grande.

Era fine agosto quando Ryanair comunicò che dal 1 novembre chi voleva portare a bordo il bagaglio a mano da 10 kg avrebbe dovuto o pagare la priorità a 6 euro oppure un sovrapprezzo tra 8 e 10 euro per caricare il trolley in stiva. Da allora sono fioccate le polemiche  fino alla decisione  dell’Antistrust di bloccare la nuova policy delle compagnie pena una multa salata o addirittura la sospensione dei voli.

Ryanair ora rischierebbe una multa salatissima, ma questo non sembrerebbe aver cambiato  la decisione della compagnia che anzi avrebbe deciso di  ricorrere al Tar. Insomma per il momento, chi vuole portare il bagaglio a mano da 10 kg lo deve pagare. Bisognerà attendere il Tar per capire a chi darà ragione e nel caso risolvere la spinosa questione rimborsi.

 

 

Ultima modifica: 13 novembre 2018

In questo articolo