Atti persecutori nei confronti della ex, in carcere pensionato di Carbonia

Carbonia, pensionato in arresto per danneggiamento e atti persecutori nei confronti della ex compagna



Nella serata di ieri i carabinieri della stazione di Carbonia hanno tratto in arresto, in esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale di Cagliari, S.A., 66enne pensionato di Carbonia, con precedenti di polizia, indiziato di reati di danneggiamento e atti persecutori nei confronti della ex compagna.

Le indagini dei carabinieri sono scaturite dalla denuncia della donna, che il pensionato non aveva mai smesso di molestare, tartassandola di telefonate e appostamenti sotto casa, nonostante la relazione tra i due fosse terminata da lungo tempo e lei avesse un nuovo compagno. L’uomo era stato già sottoposto alla misura del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa. Tuttavia, i carabinieri hanno appurato le continue trasgressioni della misura cui era sottoposto, tanto che nei giorni scorsi, in almeno due distinti episodi, in tarda serata, S.A. si è recato nei pressi dell’abitazione della donna dove le ha danneggiato l’auto infrangendo finestrini e il lunotto posteriore, continuando a molestare lei e il nuovo compagno con continue telefonate anonime e appostamenti sotto casa. Per tali motivi l’A.g., sulla scorta degli elementi raccolti dai militari, nella giornata di ieri, ha disposto la revoca della misura del divieto di avvicinamento sostituendola con quella più afflittiva della custodia in carcere.

Ultima modifica: 6 dicembre 2018

In questo articolo