Associazioni a Quartu: amore, odio e poltrone sempre “eccellenti”

Quartu e le associazioni: amore e odio. Quelle del volontariato vengono sfrattate, mentre quelle degli amici vengono ben pagate?



di Lesya Pavlova

Quartu e le associazioni: amore e odio. Quelle del volontariato vengono sfrattate, mentre quelle degli amici vengono ben pagate? Mi preme chiedere: chi nel nostro comune decide sulla necessità dei servizi di varie associazioni? Tipo Focus Europe con la quota associativa di 5000 euro all anno. Oppure AICCRE con la quota associativa di circa 2000 euro annuali. Quale servizio viene prestato in cambio di questi pagamenti? Che utilità porta questo servizio alla nostra città? Sarebbe interessante sapere i dati concreti.

Le curiosità: quando Quartu ha aderito all’associazione Focus Europe nell’anno 2011, il suo presidente era Milia, l’ex sindaco di Quartu. Per quanto riguarda AICCRE: il presidente dell’AICCRE Sardegna è il Sig Salvatore Sanna, tra gli altri incarichi, anche l’ex dirigente dell USL 22 di Quartu. Mentre il segretario politico dell’AICCRE Sardegna è il Sig Carlo Melis, l’ex consigliere del comune di Quartu e l’ex assessore della giunta di Contini che, guarda caso, ha deciso sull’adesione della città alla medesima associazione nell’anno 2010. Che coincidenza! Questo non si chiamerebbe il conflitto di interessi? E poi ci fanno vedere i pezzi di un altalena guasta e ci dicono che non ci sono i soldi per ripararla. Evidentemente i quartesi sono sufficientemente ricchi per pagare 7000 euro all’anno per i servizi vari ed eventuali, ma non per quelli necessari.

 

Ultima modifica: 28 June 2017

In questo articolo