Pula, veleno elezioni: sfregiata l'auto di un'elettrice della Medau

Veleno sulla campagna elettorale a Pula, sfregiata con un ignobile atto vandalico l'auto di una sostenitrice di Carla Medau: "Vota chi c....vuoi, ma non Carla"

Autore: Redazione Casteddu Online il 21/05/2017 13:19



Pula, veleno elezioni: sfregiata l'auto di un'elettrice della Medau

Veleno sulla campagna elettorale a Pula, sfregiata con un ignobile atto vandalico l'auto di una sostenitrice di Carla Medau. Evidentemente qualche teppista ha pensato bene che fossero questi i metodi per fare votare la compagine avversaria. E dopo anni di dileggio e insulti sui social network alle fazioni avversarie, entrano in azione anche i balordi.

"Vota chi cazzo vuoi, non Carla", questa la scritta incisa con una chiave a rovinare l'intera carrozzeria dell'auto di Stefania Serra, che su Fb si definisce "indignata per l'atto vandalico che ho subito". Una chiara intimidazione di stampo mafioso. "Sono una cittadina libera di esprimermi, chiedetevi solo il perchè?". La situazione in paese diventa sempre più tesa, al voto l'11 giugno si fronteggeranno la lista della sindaca uscente Carla Medau e quella guidata da Angelo Pittaluga con il gruppo vicino a Cabasino e i "ribelli" che hanno portato alla caduta del consiglio comunale, atto che ha spinto il paese in mano al commissario prefettizio. 

Intanto è arrivata la bella solidarietà espressa dal candidato sindaco di Prima Pula, Angelo Pittaluga: "Come lista prima pula esprimiamo la più totale e incondizionata solidarietà a Stefania che per quanto sia sostenitrice di Carla, è una persona che personalmente stimo ed ho sempre avuto dei buoni rapporti tanto che non ho mai esitato ad aiutarla, condanno l'incivile aggressione subita della sua auto e indirettamente alla sua persona e prendiamo decisamente le distanze da chi ha perpetuato un simile gesto di vigliaccheria perchè in nessun modo può essere annoverato tra coloro che vogliono il bene di Pula. Ma come in passato Stefania sa benissimo che se ha bisogno di aiuto io ci sono a prescindere, oggi come allora,come sempre fatto con tutti: corretto e disponibile".


TAGS:  pula   carla medau