Fluorsid, la Sindaca di Monastir: "Pronti a costituirci parte civile"

La sindaca Luisa Murru alla luce dei nuovi risvolti sul caso Fluorsid, con il sequestro della cava Tistivillu, nel comune di Monastir, e preoccupata per le conseguenze ambientali si dice pronta a costituirsi parte civile. Indetto per il 22 maggio un consiglio comunale straordinario

Autore: Redazione Casteddu Online il 19/05/2017 18:49



Fluorsid, la Sindaca di Monastir: "Pronti a costituirci parte civile"

Alla luce del sequestro della cava in Località Tistivillu  nel Comune di Monastir, in merito al caso Fluorsid, l'Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Luisa Murru, preoccupata per le conseguenze ambientali che un simile grave reato, qualora venisse accertato, potrebbe arreccare al territorio ed alla popolazione residente nel territorio comunale, si dichiara pronta in questa eventualità a costituirsi parte civile.
Nel frattempo ha offerto immediata disponibilità alla collaborazione con gli inquirenti che stanno seguendo le indagini. Per il 22 maggio è stato convocato un consiglio comunale straordinario a porte chiuse per informare l'intero consiglio sulle vicende legate a questa grave situazione. La popolazione e il consiglio comunale verranno costantemente informati sugli eventuali sviluppi delle vicende giudiziarie.


TAGS:  monastir   fluorsid