"M5S e Pd votano per il Cpr a Iglesias, questa la vera vergogna"

Mauro Pili durissimo contro i grillini: "La deputata Corda torni pure a dormire, intanto insieme al Pd contro la mia risoluzione che avrebbe bocciato il centro migranti a Iglesias"

Autore: Redazione Casteddu Online il 18/05/2017 16:32



"M5S e Pd votano per il Cpr a Iglesias, questa la vera vergogna"

di Mauro Pili, deputato Unidos

Leggo di una parlamentare 5 stelle che tenta un'improbabile, e alquanto penosa, arrampicata sugli specchi nell'impossibile tentativo di giustificare il voto contrario alla mia risoluzione per la revoca della decisione di trasformare il carcere di Iglesias in un Centro permanente di rimpatri.

Non avendo nemmeno il coraggio delle proprie azioni se la prendono perché pubblico l'esito del voto con nomi e cognomi.

Non conoscendo le più elementari norme regolamentari la prode deputata si erge a fustigatrice della mia risoluzione sostenendo che non era attinente all'argomento in discussione alla Camera.

Mi permetto sommessamente e con sobrietà di ricordare che la valutazione dell'ammissibilità non rientra tra le competenze dei parlamentari ma della presidenza della Camera.

Basterebbe far rilevare a questa gentile deputata che la risoluzione è stata votata perché ritenuta attinente e ammissibile!

Spero non abbia la modesta aspirazione di disporre anche dell'ammissibilità degli atti dei colleghi.

Sarebbe una legittima ambizione, pare a quella di un elefante intento ad attraversare la cruna di un ago.

Avendo miseramente fallito nella prima argomentazione l'impavida grillina si avventura sul merito.

Non legge, non sa leggere o non capisce.

Le variabili non sono, purtroppo, innumerevoli.

Mi accusa di voler dislocare il Cpr in altri comuni della Sardegna!

Pochezza da bettola di provincia.

Basta leggere il dispositivo della mia proposta per capire l'esatto contrario di quanto questa novella manipolatrice di atti vorrebbe tentare di far credere.

Nella risoluzione era scritto: le istituzioni locali hanno manifestato la totale contrarietà alla decisione; Si Impegna il governo

1. a rispettare le decisioni delle autonomie locali in materia di immigrazione e di centri di accoglienza e rimpatri;

2. A revocare la decisione assunta sul carcere di Iglesias e concordare la eventuale dislocazione con la Regione Sardegna e le autonomie locali ;

Nel testo, dunque, si dicono due cose sostanziali: 1) revocare ogni decisione in materia di immigrazione, centri e ospitalità non decise dalle autonomie locali e Regione; 2) le eventuali scelte devono essere concordate con autonomie locali e Regione!

Aver letto da qualche parte la mia volontà di dislocare centri di rimpatrio in altri comuni è roba da allucinazioni stellari!

Il tentativo di giustificare quel vergognoso voto dei 5 stelle a favore della posizione del governo sul centro di Iglesias rappresenta un vero e proprio autogol che non merita altri commenti.

Nella foga delle giustificazioni tale esponente stellare mi accusa pure di non occuparmi della questione immigrazione.

Basterebbe vedere gli atti parlamentari di tale illustre deputata per comprendere che non siamo dinanzi ad un fulgido esempio di difesa degli interessi della Sardegna e dei sardi.

E se dovessimo per caso confrontare le azioni del sottoscritto sul tema dell'immigrazione con quelle della avventata grillina le si potrebbe facilmente suggerire di continuare a dormire!


TAGS:  sardegna   iglesias   migranti